Creare un allevamento di vermi in 6 semplici passi

Creare un allevamento di vermi in 6 semplici passi
Wesley Wilson

Tutti sanno che le galline amano i vermi da pasto.

Vengono utilizzati anche come spuntino per lucertole, uccelli in gabbia e pesci.

Queste piccole larve ondeggianti sono ricche di proteine, il che le rende una delizia salutare.

Realizzare un allevamento di vermi da pasto non richiede molto lavoro o tempo e può essere divertente, educativo e gratificante.

In questo articolo spieghiamo esattamente come realizzare un allevamento di vermi della farina fai da te in 6 semplici passi.

I vermi da carne 101

I vermi da pasto sono in realtà le larve del coleottero Darkling ( Tenebrio molitor ).

Il coleottero è presente da molto tempo e ne sono state trovate tracce in insediamenti dell'età del bronzo in Turchia.

In Occidente pensiamo a questi coleotteri come a un coleottero del grano e quindi come a un parassita, ma essi sono presenti in natura in molti altri luoghi e fanno un ottimo lavoro di riduzione della materia in decomposizione in terreno o detriti compostabili.

Ma soprattutto, le galline le adorano!

I vostri polli da cortile li divoreranno come se non avessero mangiato per una settimana. Sono molto nutrienti e ricchi di proteine e oligoelementi come il rame.

Ricordate però di somministrarli ai vostri polli solo come bocconcino, circa il 10% del loro fabbisogno alimentare totale.

Spiegazione della durata della vita dei vermi da carne

Come molti altri insetti, i vermi della farina hanno fasi di vita ben definite attraverso le quali passano.

Il primo stadio è l'uovo.

Una volta deposto, l'uovo può impiegare dai 4 ai 18 giorni per schiudersi. Più la temperatura è calda, più velocemente l'uovo si schiuderà.

Il secondo stadio di vita è la larva.

La larva è la forma più comunemente somministrata ai polli. Lo stadio larvale può durare da 6 settimane a 9 mesi, anche in questo caso dipende dall'ambiente. Queste larve amano il calore, l'oscurità e un'umidità intorno al 70%.

Una volta raggiunta la piena maturità nello stadio larvale, l'insetto inizierà a trasformarsi in pupa. Questa fase durerà dai 6 ai 18 giorni prima di essere completata.

Nell'involucro pupale la larva, simile a un verme, si sta trasformando in un coleottero. Nelle fasi successive dell'incubazione, si possono distinguere le zampe e le antenne, mentre il coleottero inizia a cambiare colore da un giallo ceroso al nero.

Quando la pupa è pronta per aprirsi, si può notare un movimento all'interno del guscio, mentre lo scarafaggio inizia a uscire.

Il coleottero è lo stadio adulto e finale della vita.

Una femmina di coleottero può deporre circa 200 uova nell'arco della sua vita, che è di 2-3 mesi. Gli adulti possono volare, ma raramente lo fanno, preferendo di gran lunga scavare nella calda oscurità di un sacco di grano.

Come avviare un allevamento di vermi

Fase 1: procurarsi un contenitore

La prima cosa di cui avete bisogno per realizzare un allevamento di vermi della farina è un contenitore.

Un vecchio acquario, un contenitore di plastica o qualcosa di simile è una scelta eccellente. Non usate niente come cartone o polistirolo perché le larve lo mangeranno.

Prima di aggiungere il substrato, è necessario assicurarsi che il contenitore sia pulito e asciutto e che misuri circa 12″x24″x12″.

I lati del contenitore devono essere alti almeno 15 centimetri, avere pareti lisce (vetro o plastica) in modo che gli scarafaggi non possano strisciare fuori e un coperchio o una copertura per tenere lontani altri insetti o roditori. È necessario praticare piccoli fori di aerazione per far entrare aria fresca nel contenitore.

Fase 2: Aggiungere il substrato

Successivamente è necessario il substrato.

La crusca di frumento è abbastanza economica e facile da usare per questi insetti. La maggior parte dei negozi di alimentari la vende o, se non la trovate, potete cercarla online.

Dovete distribuirlo in modo uniforme per una profondità di tre centimetri.

Fase 3: Procurarsi i vermi da pasto

Ora è necessario aggiungere i vermi nel contenitore.

Si possono acquistare online e, a seconda delle dimensioni dell'allevamento, si possono acquistare da 500 a 10.000 larve.

Probabilmente è meglio iniziare con 500-1000 larve per un contenitore.

Fase 4: allestimento dell'allevamento di vermi da carne

Le larve vanno cosparse delicatamente intorno al contenitore e devono essere distribuite liberamente, senza formare grumi o cumuli. Se vi avanzano larve, potete darle da mangiare alle galline o conservarle in frigorifero (assicuratevi che il coperchio del contenitore sia ben chiuso).

Ora è il momento di aggiungere qualche fetta di patata per idratare.

Dovrete pensare a dove collocare la vostra fattoria, in un luogo costantemente caldo, buio e che non rischi di essere rovesciato: non volete che centinaia di scarafaggi attraversino il pavimento della sala da pranzo.

Nei climi settentrionali potrebbe essere necessario fornire una qualche fonte di calore per mantenere gli insetti caldi e in crescita. Non moriranno a temperature più basse, ma impiegheranno molto più tempo a svilupparsi. Alcuni usano un tappetino riscaldante per rettili sotto l'acquario, altri mettono l'allevamento in una stanza con un radiatore.

Fase 5: alimentazione

È possibile alimentarli con la frequenza desiderata, ma non è necessario alimentarli quotidianamente.

Il vostro unico compito è quello di assicurarvi che il livello della crusca rimanga intorno ai tre centimetri: se scende, rabboccatelo.

Più le nutrite, più grandi saranno le vostre larve nel tempo.

Fase 6: Raccolta

Le larve devono essere raccolte quando sono lunghe circa un centimetro e mezzo. Con un setaccio è possibile rimuoverle facilmente dalla crusca (e dalle uova) e metterle in un contenitore separato con un coperchio. Si possono somministrare ai polli dal vivo o si può scegliere di metterle in frigorifero per evitare che si muovano.

Ricordate che gli scarafaggi mangiano i loro stessi piccoli, quindi per garantire una buona sopravvivenza di uova e larve, è meglio rimuovere gli scarafaggi in un altro contenitore dove possano continuare a deporre le uova. Questo aiuterà anche ad avviare il vostro secondo allevamento.

Manutenzione

È consigliabile inserire delle larve fresche ogni pochi mesi per assicurarsi che continuino a riprodursi in modo prolifico. I coleotteri maschi possono odore parenti stretti e non sono propensi a riprodursi con loro come con i nuovi coleotteri.

L'allevamento di vermi non richiede molta manodopera, anzi ne richiede pochissima. Se mantenete la temperatura e l'umidità giuste, i vermi proliferano abbastanza rapidamente. Dovete controllarli ogni pochi giorni per assicurarvi che tutto vada bene - non spaventatevi se non riuscite a vederli, tendono a scavare nella crusca.

Se la temperatura e l'umidità sono corrette, si può prevedere che inizieranno ad impuparsi in circa sei settimane.

Guarda anche: Le 12 migliori razze di pollo con le zampe piumate

Dovete rabboccare la crusca quando il livello scende sotto i tre centimetri e più spesso se lo desiderate. Se le larve sono ancora larve e la crusca inizia a essere pallida, aggiungete un po' di crusca allo strato superiore e mescolatela.

Guarda anche: Le 8 migliori galline che depongono uova blu

Hanno bisogno di un po' di umidità sotto forma di fette di patata o simili. Non usate contenitori d'acqua aperti perché annegherebbero.

Quando le fette iniziano a sembrare disidratate o ammuffite, potete sostituirle con fette fresche.

Benefici dell'alimentazione dei polli con vermi da carne

L'alimentazione dei polli con i vermi della farina offre qualche beneficio?

Assolutamente sì.

I vermi sono ricchi di proteine Sono particolarmente nutrienti nei periodi in cui hanno bisogno di un apporto proteico (come la muta). Assicuratevi però che le leccornie non costituiscano più del 10% della dieta regolare del vostro gregge.

Non solo forniscono molte proteine, ma sapete anche cosa gli date da mangiare: quando coltivate i vostri vermi da pasto, non ci sono sorprese nascoste come i pesticidi.

Esso aiuta anche a mantenere i polli occupati e attivi - questo aiuta a ridurre il bullismo dei polli.

Gettando una manciata di vermi nella lettiera della stalla, si divertiranno per un bel po'. Scaveranno volentieri nella lettiera, rastrellandola e rigirandola per voi.

Finalmente è economico!

Una volta avviato il vostro allevamento, noterete quanto denaro risparmierete nel tempo. I vermi da farina essiccati più economici che ho trovato online costavano 17,00 dollari per 5 libbre (circa 3,50 dollari per libbra). I vostri vermi da farina coltivati in casa vi costeranno centesimi per libbra.

Problemi comuni nell'allevamento dei vermi della carne

Realizzare un allevamento di vermi della farina è abbastanza semplice e non ci si deve aspettare di incontrare troppi problemi.

Il problema più grande è forse quello di sostituire il vecchio substrato con una lettiera pulita e fresca.

Se i vermi della farina iniziano a puzzare, è necessario cambiare la lettiera. È possibile setacciare i coleotteri e le larve nel nuovo contenitore in modo abbastanza semplice. È meglio spostare i coleotteri quando sono appena nati, poiché non hanno ancora iniziato a deporre le uova.

Un altro problema comune è che le larve impiegano molto tempo a schiudersi.

È necessario aumentare la temperatura.

I vermi da carne danno il meglio di sé a un'umidità di circa il 70% e a una temperatura di 75-80°F. Si riproducono anche a temperature più basse, ma il loro sviluppo richiede più tempo.

L'ultimo problema da tenere d'occhio è la muffa.

La muffa può essere un problema per l'allevamento di vermi della farina se c'è troppa umidità nella vaschetta. Utilizzate fette di patate o carote per l'umidità, ma tenetele d'occhio per verificare la presenza di muffa. Se vedete della muffa, rimuovetela e sostituitela con una fetta fresca.

Domande frequenti su come coltivare i vermi da carne

Quanto tempo impiegano i vermi della farina a crescere?

L'esatta velocità di crescita è determinata dal calore, dall'umidità e dall'oscurità. In condizioni ideali, i vermi della farina dovrebbero essere pronti per il consumo in 6-7 settimane.

Cosa dare da mangiare ai vermi della farina?

Crusca di frumento, farina di mais, farina d'avena, cereali per la colazione come i Cheerios (non troppo zuccherati), cibo secco per cani sminuzzato o un mix di uno o di tutti i suddetti elementi. Avranno bisogno anche di patate, mele o altre verdure o frutta tagliate a fette per fornire l'acqua. Non fornite una ciotola per l'acqua, poiché i vermi non possono nuotare.

Dove posso acquistare i vermi della farina?

Dovreste essere in grado di acquistarli localmente in un negozio di esche o di animali, ma potete trovarli anche online.

500 vermi da pasto vi costeranno tra i 5 e i 10 dollari e saranno sufficienti per avviare il vostro allevamento.

Sintesi

Costruire il proprio allevamento di vermi della farina vi farà risparmiare un sacco di soldi.

Inoltre, avrete il vantaggio di sapere esattamente cosa mangiano i vostri polli. Potete scegliere se coltivarli in modo biologico o con la crusca normale. In tutta onestà, ai polli non importerà nulla e mangeranno entrambi!

I bambini amano gli insetti, quindi forse potete convincerli a diventare agricoltori Potrebbe essere un progetto divertente ed educativo da realizzare.

Chi lo sa? Forse avviare un piccolo allevamento potrebbe portare ad avere una piccola e fiorente attività commerciale. Diverse persone hanno guadagnato bene fornendo i loro vermi da pasto ad altri allevatori di greggi, pescatori, allevatori di pesci e persone che allevano lucertole.

Fateci sapere se avete domande nella sezione commenti qui sotto...




Wesley Wilson
Wesley Wilson
Jeremy Cruz è un autore esperto e un appassionato sostenitore delle pratiche agricole sostenibili. Con un profondo amore per gli animali e un particolare interesse per il pollame, Jeremy si è dedicato a educare e ispirare gli altri attraverso il suo popolare blog, Raising Healthy Domestic Chickens.Un autoproclamato appassionato di polli da cortile, il viaggio di Jeremy nell'allevamento di polli domestici sani è iniziato anni fa, quando ha adottato il suo primo gregge. Di fronte alle sfide di mantenere il loro benessere e garantire la loro salute ottimale, ha intrapreso un processo di apprendimento continuo che ha plasmato la sua esperienza nella cura del pollame.Con un background in agricoltura e una profonda comprensione dei vantaggi della fattoria, il blog di Jeremy funge da risorsa completa sia per i principianti che per gli esperti allevatori di polli. Dalla corretta alimentazione e progettazione del pollaio ai rimedi naturali e alla prevenzione delle malattie, i suoi articoli approfonditi offrono consigli pratici e una guida esperta per aiutare i proprietari di greggi ad allevare polli felici, resistenti e rigogliosi.Grazie al suo stile di scrittura accattivante e alla capacità di distillare argomenti complessi in informazioni accessibili, Jeremy ha costruito un fedele seguito di lettori entusiasti che si rivolgono al suo blog per consigli fidati. Con un impegno per la sostenibilità e le pratiche biologiche, esplora spesso l'intersezione tra agricoltura etica e allevamento di polli, incoraggiando il suopubblico a prestare attenzione al proprio ambiente e al benessere dei propri compagni pennuti.Quando non si prende cura dei suoi amici pennuti o non è immerso nella scrittura, Jeremy può essere trovato a difendere il benessere degli animali e promuovere metodi di allevamento sostenibili all'interno della sua comunità locale. In qualità di abile oratore, partecipa attivamente a workshop e seminari, condividendo le sue conoscenze e ispirando gli altri ad abbracciare le gioie e le ricompense dell'allevamento di polli domestici sani.La dedizione di Jeremy alla cura del pollame, la sua vasta conoscenza e il suo autentico desiderio di aiutare gli altri lo rendono una voce fidata nel mondo dell'allevamento di polli da cortile. Con il suo blog, Raising Healthy Domestic Chickens, continua a consentire alle persone di intraprendere i propri viaggi gratificanti di agricoltura sostenibile e umana.