Come si accoppiano le galline: la guida completa

Come si accoppiano le galline: la guida completa
Wesley Wilson

Quando le giornate diventano più lunghe e luminose e le temperature iniziano a salire, il gregge inizia a sentire il richiamo della stagione degli amori.

Ma Come si accoppiano i polli?

La maggior parte di noi non pensa a come si accoppiano i polli, perché dovreste farlo voi?

Anche se si tratta di allevare qualche gallina da cortile, è utile conoscere alcune cose.

In questo articolo spiegheremo come si accoppiano i polli seguendo il processo di accoppiamento dall'inizio alla fine...

Comportamenti di corteggiamento e di accoppiamento

I comportamenti di corteggiamento e di accoppiamento sono guidati dagli ormoni.

I livelli ormonali aumentano negli uccelli quando la luce del giorno diventa più intensa durante la primavera.

In questo periodo le galline cercano il gallo prescelto.

Che cosa fa il scelto L'offerta si può chiedere: in che cosa si differenzia dagli altri?

Il capo o gallo alfa sarà il leader del branco. Probabilmente sarà il più grande, avrà le piume migliori e il pettine e i bargigli saranno i più rossi.

È anche il miglior fornitore e protettore del gregge.

Sorprendentemente, le galline tengono conto di tutto questo: dopo tutto, la sopravvivenza è il nome del gioco e i pulcini avranno bisogno dei geni migliori per iniziare la vita in modo brillante. I maschi più giovani possono competere per il primo posto e il vincitore diventerà (o rimarrà) il leader fino a quando non sarà sconfitto.

Quando inizia la stagione degli amori, il gallo va in fibrillazione: l'accoppiamento diventa la sua occupazione e ossessione.

In natura la sopravvivenza può essere una questione di numeri: più figli produce un gallo, più possibilità ha il branco di sopravvivere.

È più potente al mattino presto e di nuovo la sera (ma si accoppia tutto il giorno, se può). È stato registrato che i galli si accoppiano fino a 30 volte al giorno.

Per cercare di impressionare le femmine, egli fa delle chicche - è il momento in cui il gallo trova un bocconcino appetitoso e chiama le galline per ispezionarlo.

Egli tuk tuk Il comportamento della gallina, che si muove con la testa, si pensa sia uno stratagemma per attirare l'attenzione sui suoi bargigli e sul suo pettine. Se la gallina gradisce ciò che ha trovato, lo mangerà.

Anche se questi comportamenti possono non portare direttamente all'accoppiamento in quel momento, la gallina se ne ricorderà.

Guarda anche: Le 15 razze di pollo più carine: la classifica delle più adorabili

I galli cominceranno ad essere un po' più attivi e le galline a diventare più ricettive alle sue avances.

Proprio come nella nostra specie, i polli maschi amano fare colpo sulle donne. Essere un gentiluomo viene ricordato dalle galline e la probabilità che si accoppi con lui aumenta.

Quando ha scelto la femmina prescelta, fa una piccola danza di corte intorno a lei per segnalare il suo interesse. Può essere respinto più volte con alcune galline, ma una volta che si è messo in moto non c'è modo di fermarlo.

Anche i galli secondari tentano di accoppiarsi con le galline del gregge, ma vengono costantemente scacciati dalle galline e possono verificarsi delle battaglie. Tuttavia, le ricerche rivelano che alcuni di loro riescono occasionalmente ad accoppiarsi con le galline utilizzando tattiche silenziose e subdole.

Alcuni galli offrono false promesse, come tuk tuk Per niente e poi cercare di corteggiare la gallina in questione. Di solito lei non ne vuole sapere e le false promesse si ricordano!

Come si accoppiano le galline

L'accoppiamento delle galline è a dir poco precario e guardarle accoppiarsi può portare a momenti davvero divertenti.

Si accoppieranno quando saranno pronti: nessuna danza del gallo li spingerà a fare altrimenti.

Alcune galline, infatti, non si sottometteranno mai al gallo.

Quando è pronta, si mette in posizione accovacciata per segnalare la sua sottomissione al gallo.

Le sue ali sono leggermente aperte ai lati e la testa e il corpo sono più bassi rispetto al suolo. Questa posizione aiuta il gallo a mantenere l'equilibrio mentre è calpestio lei.

Guarda anche: Anatomia del pollo: una guida visiva completa

L'anatomia del gallo è un po' impegnativa per questo povero ragazzo: non ha un pene, ma solo una piccola protuberanza chiamata papilla che si trova all'interno della cloaca. Non c'è alcun atto di penetrazione, invece le darà il cosiddetto bacio cloacale.

Una volta salito sulla schiena della gallina, deve posizionarsi con attenzione in modo che le loro cloache si tocchino: lei si piegherà in avanti mentre lui si piegherà leggermente all'indietro. Una volta che le cloache si toccano, la sua cloaca consegnerà il pacchetto di sperma alla gallina la cui cloaca si è estroflessa (girata) per ricevere il pacchetto.

Tutto questo di solito dura meno di 30 secondi: lui si allontana, magari corrucciato, lei si scuote e continua a fare quello che stava facendo in quel momento - ahh, il romanticismo!

Per capire cosa succede dopo approfondiremo l'anatomia della gallina per capire il percorso dello spermatozoo e la fecondazione.

Questo video offre una buona panoramica delle parti dell'apparato riproduttivo della gallina e delle loro funzioni.

Una volta che il gallo ha consegnato il suo pacchetto spermatico, gli spermatozoi continueranno il loro viaggio lungo il tratto riproduttivo. Un pacchetto spermatico può contenere fino a 5 miliardi di spermatozoi (se il gallo è al massimo della sua potenza).

Gli spermatozoi hanno una lunga strada da percorrere e devono arrivare fino all'infundibolo, che è una distanza di circa 25 pollici.

Non tutti gli spermatozoi raggiungono l'infundibolo nello stesso momento.

Alcuni vengono conservati in piccoli tubuli o sacche nella vagina della gallina (si tratta di sperma di riserva, vitale per 4-5 giorni). Le galline possono conservare lo sperma di più galli e possono anche espellere circa l'80% dello sperma di un gallo se decidono che non è degno.

Problemi di accoppiamento

Gallo non dominante: Se il gallo non è dominante sulla gallina, questa può essere molto restia ad accoppiarsi con lui e può rifiutarsi del tutto. Lo si può notare quando un giovane gallo nuovo viene introdotto nel gregge. Le galline più anziane e dominanti si oppongono a lui e possono provocargli delle ferite. Man mano che il gallo giovane cresce e matura, questo problema dovrebbe risolversi da solo.

Piume e lanugine: I volatili che hanno molte piume pelose nella parte posteriore possono causare problemi con l'inseminazione. A volte è necessario tagliare le piume intorno alla cloaca per consentire un migliore accesso al gallo.

Obesità: Tutti amiamo viziare le nostre galline, ma le galline obese possono avere problemi di fertilità e di deposizione delle uova.

Dimensioni: Per quanto si sforzi, avrete problemi ad accoppiare un maschio bantam con una gallina standard. Si può fare, ma richiede pazienza e perseveranza da parte del gallo.

Infortuni: A volte un gallo troppo esuberante può sbranare le galline: in questo caso è meglio sostituirlo.

Cura delle galline ferite

Le galline possono ferirsi a causa di:

  • Accoppiamento eccessivo.
  • Galli inesperti.
  • O galli con lunghi speroni.

L'accoppiamento eccessivo può essere risolto facilmente: rimuovete la gallina dai recinti di accoppiamento e lasciate che si riprenda per almeno qualche settimana.

Per quanto riguarda i galli inesperti, possono causare molti danni ad alcune galline. Dopo l'accoppiamento, è necessario controllare che la gallina non abbia ferite aperte da curare. In caso di ferite aperte da trattare, utilizzare Neosporin semplice. o un balsamo adatto sulle ferite e tenerla isolata finché le ferite non si sono rimarginate. Le lacerazioni cutanee di grandi dimensioni devono essere valutate da un veterinario, poiché potrebbero essere necessari antibiotici più forti e punti di sutura.

Se continua a tagliarla, allora l'uso di una sella per galline è utile. Le galline possono indossarla mentre il gallo si accoppia con loro, risparmiando alle loro piume e alla loro pelle un sacco di usura. Assicuratevi di controllare la sella ogni giorno. La sella rende la schiena calda e invitante per pidocchi e acari, quindi controllatela spesso!

Infine, i galli con speroni lunghi devono essere tagliati prima dell'inizio della stagione degli amori, per evitare alcuni dei danni più comuni.

Domande frequenti

Come far accoppiare galline e galli?

In generale, i galli hanno raramente bisogno di essere incoraggiati ad accoppiarsi. Se avete degli uccelli particolari che volete far accoppiare, metteteli insieme in un recinto e date loro tempo.

Le galline hanno bisogno di un gallo per deporre le uova?

No.

Le galline depongono le uova anche senza gallo.

Quanto spesso si accoppiano le galline?

Nella stagione degli amori un gallo può accoppiarsi numerose volte al giorno (tra le 10 e le 30 volte al giorno). Speriamo che non si tratti della stessa povera gallina!

Che cos'è l'allevamento selettivo?

L'allevamento selettivo consiste nell'allevare solo le versioni migliori della razza per migliorare la deposizione delle uova, la carne o l'aspetto del volatile. L'allevamento selettivo in passato ci ha dato tutte le nostre amate razze, tra cui gli Orpington, i Rhode Island Red e i Silky.

Sintesi

Quando allevate i vostri polli, la vostra principale preoccupazione deve essere il benessere delle galline.

Assicuratevi che le vostre galline non si accoppino troppo durante la stagione.

Se siete alla ricerca di razze attivamente covate, razze come i Silkies e i Cochins sono felici di sedersi sulle uova di qualsiasi uccello per covarle.

Speriamo che questo sia stato utile per spiegarvi alcune cose sul processo di accoppiamento.

Se avete ancora domande, fatecelo sapere nella sezione commenti qui sotto... Alleverete i vostri polli quest'anno?




Wesley Wilson
Wesley Wilson
Jeremy Cruz è un autore esperto e un appassionato sostenitore delle pratiche agricole sostenibili. Con un profondo amore per gli animali e un particolare interesse per il pollame, Jeremy si è dedicato a educare e ispirare gli altri attraverso il suo popolare blog, Raising Healthy Domestic Chickens.Un autoproclamato appassionato di polli da cortile, il viaggio di Jeremy nell'allevamento di polli domestici sani è iniziato anni fa, quando ha adottato il suo primo gregge. Di fronte alle sfide di mantenere il loro benessere e garantire la loro salute ottimale, ha intrapreso un processo di apprendimento continuo che ha plasmato la sua esperienza nella cura del pollame.Con un background in agricoltura e una profonda comprensione dei vantaggi della fattoria, il blog di Jeremy funge da risorsa completa sia per i principianti che per gli esperti allevatori di polli. Dalla corretta alimentazione e progettazione del pollaio ai rimedi naturali e alla prevenzione delle malattie, i suoi articoli approfonditi offrono consigli pratici e una guida esperta per aiutare i proprietari di greggi ad allevare polli felici, resistenti e rigogliosi.Grazie al suo stile di scrittura accattivante e alla capacità di distillare argomenti complessi in informazioni accessibili, Jeremy ha costruito un fedele seguito di lettori entusiasti che si rivolgono al suo blog per consigli fidati. Con un impegno per la sostenibilità e le pratiche biologiche, esplora spesso l'intersezione tra agricoltura etica e allevamento di polli, incoraggiando il suopubblico a prestare attenzione al proprio ambiente e al benessere dei propri compagni pennuti.Quando non si prende cura dei suoi amici pennuti o non è immerso nella scrittura, Jeremy può essere trovato a difendere il benessere degli animali e promuovere metodi di allevamento sostenibili all'interno della sua comunità locale. In qualità di abile oratore, partecipa attivamente a workshop e seminari, condividendo le sue conoscenze e ispirando gli altri ad abbracciare le gioie e le ricompense dell'allevamento di polli domestici sani.La dedizione di Jeremy alla cura del pollame, la sua vasta conoscenza e il suo autentico desiderio di aiutare gli altri lo rendono una voce fidata nel mondo dell'allevamento di polli da cortile. Con il suo blog, Raising Healthy Domestic Chickens, continua a consentire alle persone di intraprendere i propri viaggi gratificanti di agricoltura sostenibile e umana.